Conosci il welfare aziendale?

Scopri come adattarlo alla tua azienda - parte 2

Venerdì 16 aprile 2021

La scorsa settimana abbiamo cominciato a parlare di welfare aziendale, e ti ho chiarito il suo concetto in generale, cosa vuol dire applicarlo in azienda e quali sono i suoi obiettivi.

Oggi ci concentreremo sui vantaggi che un piano di welfare aziendale può avere per la tua impresa, anche se piccola o micro, e per la tua attività di imprenditore e datore di lavoro.

Una cosa da chiarire è che il welfare aziendale non è per chi guarda solo al proprio “orticello”, ma a chi pensa al futuro e si occupa della crescita di tutta la comunità aziendale.

Vediamo allora quali sono questi vantaggi.

Vantaggi fiscali ed economici: chi applica il welfare riceve molti sgravi

Un piano di welfare aziendale è dunque soprattutto immateriale: si basa cioè non su incentivi di tipo economico ma incentivi di benessere che però porteranno anche a vantaggi economici e fiscali.

Un’azienda che applica piani di welfare aziendale avrà di sicuro un miglioramento dal punto di vista fiscale.

Tutti i servizi che verranno offerti in più ai dipendenti non avranno infatti ripercussioni sulla formazione di lavoro dipendente.

Questo significa che in quanto datore di lavoro potrai dedurre i costi degli stessi servizi prestati.

Tali costi possono essere utili a reinvestire in altri strumenti per migliorare ancora di più il welfare aziendale, in un circolo virtuoso che si autoalimenta.

La conseguenza sarà perciò non solo un risparmio su quanto si spende, ma anche un aumento della produttività dei lavoratori.

Vantaggi in termini di produttività dei lavoratori

E qui veniamo al secondo vantaggio dell’applicazione di un corretto piano di welfare aziendale.

Un dipendente soddisfatto, e con una qualità della vita migliorata grazie anche ai benefit avuti in azienda (dagli asili nido a disposizione delle mamme lavoratrici ai fringe benefits, dalla auto aziendale fino a prestiti per la formazione dei figli) è un dipendente più realizzato.

Ciò vuol dire che non solo aumenta la sua produttività ma anche il suo legame con l’azienda stessa.

C’è quindi un aumentato senso di appartenenza, il che non potrà che giovare a te datore di lavoro in termini di possibilità di riduzione del turnover, riduzione di assenteismo e di divario tra uomini e donne.

Vantaggi per la percezione dell'immagine aziendale

Sappiamo tutti che la percezione dell’immagine della nostra impresa all’esterno è fondamentale per incrementare il nostro business.

Ebbene, un piano di welfare aziendale, se bene applicato, può aumentare considerevolmente il grado di percezione positiva della nostra impresa all’esterno.

Quando infatti si viene a sapere che la tua azienda offre ai lavoratori, ad esempio, sostegno alle spese di formazione professionale, aiuti alle lavoratrici mamme, diversi benefit, ciò attirerà l’attenzione non solo di eventuali altre aziende per collaborazioni su prodotti o altre azioni, ma anche di possibili candidati a posizioni dirigenziali.

Per le imprese più piccole invece i vantaggi di questo tipo hanno a che fare con la costituzione di una “rete di servizi”, in cui più aziende del territorio si mettono insieme per creare dei poli di attrazione.

Ma quali sono le aree di intervento in cui può essere applicato un piano di welfare aziendale? Ne parleremo la prossima settimana, sempre qui sul nostro blog.

Se intanto desideri saperne di più contattaci attraverso questo sito e prenota una consulenza con noi: saremmo lieti di darti tutte le informazioni di cui hai bisogno.

Torna su