Quanto è importante delegare per un imprenditore?

Ecco qualche consiglio per te - Parte 3

Venerdì 12 novembre 2021

Continuiamo questo mese a parlare dell’importanza della delega (se ti sei perso i post precedenti li trovi all’interno del blog per novembre). 

Dopo aver visto i motivi per cui delegare si rivela importante e quali sono i livelli di delega a cui tu imprenditore puoi trovarti all’interno di questo processo, oggi ti aiuteremo a capire COME delegare.

Già, perché potrebbe capitare che magari tu vorresti anche delegare, ma non sai da dove cominciare.

Mettiti comodo e leggi il nostro post di questa settimana, con qualche consiglio per te.

Devi sapere cosa esattamente delegare

Delegare non è un’azione che può essere improvvisata.

Non tutti i compiti possono essere delegati.

Ad esempio, le revisioni delle prestazioni o qualsiasi questione relativa al personale dovrebbero essere gestite da te.

Tuttavia, molte altre attività quotidiane non richiedono la tua supervisione.

C’è un compito che affronti regolarmente nonostante tu sappia che il tuo collaboratore è meglio attrezzato per completarlo?

Se c’è qualcuno che potrebbe fare meglio il lavoro, e tu intanto potrai impiegare il tuo tempo in maniera più proficua, delega!

Ti aiuterà ad avere fiducia nel tuo team, dandoti anche il tempo di concentrarti su progetti più strategici.

Investi sui punti di forza dei tuoi dipendenti e mira agli obiettivi

Forse hai un collaboratore diretto che vuole acquisire esperienza nella gestione dell’azienda, per piccola che sia.

Oppure c’è uno stagista che potrebbe iniziare a supervisionare dei dati già acquisiti, o ancora qualche dipendente che potrebbe occuparsi dell’esecuzione di un progetto ben definito?

Il tipo di lavoro che deleghi potrebbe essere incluso nel loro piano di sviluppo professionale.

È molto probabile che nel tuo team ci sia qualcuno con le competenze specifiche necessarie per ottenere qualsiasi risultato desiderato.

Sfruttalo, e sfrutta i punti di forza dei tuoi dipendenti.

Quando qualcuno ha maggiori possibilità di eccellere, è più motivato e coinvolto, il che va a vantaggio dell’intera azienda.

Stabilisci prima il risultato desiderato

Scaricare semplicemente il barile sulle spalle di qualcun altro NON è delegare.

I progetti che trasferisci dovrebbero invece trovarsi all’interno di un contesto adeguato: il legame con gli obiettivi dell’azienda dovrebbe essere chiaro fin da subito.

E qui riportiamo una citazione importante che ti consigliamo di tenere a mente: “Devi avere una reale chiarezza di obiettivi”.

È quanto afferma sempre il professor Kevin Sharer della Harvard Business School prima di iniziare le sue lezioni del corso delle “Basi per il Management”.

Perciò, prima di affidare a chiunque un progetto, dovrai fargli sapere cosa deve completare ed entro quando farlo.

Chiarisci anche i parametri che utilizzerai per misurare il successo del suo lavoro.

Tutto chiaro?

Non dimenticare mai il giusto livello di autorità e la formazione necessaria

Se la persona a cui stai delegando un lavoro ha bisogno di formazione, risorse o un certo grado di autorità per completare il progetto assegnato, il tuo ruolo di imprenditore consiste nel fornirli tutti e tre.

Preparare qualcuno per un compito impossibile, infatti, non servirà a nessuno: il tuo dipendente/collaboratore non sarà in grado di ottenere il risultato desiderato e tu dovrai rimettere quel lavoro nella tua lista di cose da fare, avendo sprecato tempo prezioso.

Stai poi attento a che la persona a cui hai delegato il lavoro non prenda iniziative di cui non sei al corrente.

Questo non significa, attenzione, dire passo dopo passo come svolgeresti il compito assegnato e quindi controllare ogni parte del processo.

Dovrai concentrarti invece su qual è l’obiettivo finale desiderato, perché l’attività in sé è importante e aiuta a colmare tutte le lacune e le mancanze che potrebbero presentarsi.

Bene, queste sono le prime dritte da cui potrai cominciare per delegare al meglio.

Ma non finiscono qui: la prossima settimana seguici per avere altri consigli su come gestire perfettamente le tue deleghe.

Scroll to Top