Quanto è importante delegare per un imprenditore?

Ecco qualche consiglio per te - Parte 4

Venerdì 26 novembre 2021

Questa settimana ancora consigli per te su come delegare nella maniera migliore alcuni ruoli e mansioni ai tuoi collaboratori o dipendenti.

Dopo i primi quattro step imprescindibili di cui abbiamo parlato la scorsa settimana, ecco altre dritte preziose che potranno aiutarti come piccolo imprenditore o libero professionista a delegare e far crescere la tua azienda.

Stabilisci un canale di comunicazione con i tuoi dipendenti

Stabilire un canale di comunicazione con la persona a cui stai delegando una mansione (dipendente o collaboratore che sia) ti consente di fare in modo che questa stessa persona si senta a suo agio nel porre domande e fornire aggiornamenti sui progressi, facilitando lo svolgimento dei progetti di lavoro.

Devi trovare una strada per capire effettivamente come stanno andando le cose.

Non puoi affidarti ad un atteggiamento del tipo:

“Ti affido solo un compito e non me ne preoccupo più”.

L’andamento dei progetti va monitorato costantemente, anche se non te ne occupi tu personalmente.

L’impostazione di controlli regolari e la fornitura di feedback costanti possono aiutare in questo.

Accetta gli eventuali fallimenti

Questo passaggio è particolarmente importante per i perfezionisti, i quali evitano di delegare perché pensano che il loro modo sia l’unico modo per portare a termine il lavoro.

Se ti riconosci in questo comportamento devi invece fare in modo di consentire e accettare gli eventuali fallimenti, non perché i tuoi dipendenti potrebbero fallire, ma perché ciò consentirà di migliorare attraverso gli sbagli, e permetterà alle persone a cui stai assegnando compiti, di adottare un nuovo approccio.

Se sei aperto a nuove idee e approcci al lavoro, ti sarà più facile delegare quando puoi.

Cerca di essere molto paziente e di non perdere la calma

Come manager e imprenditore probabilmente hai molti anni di esperienza all’attivo nel tuo campo.

Per questo motivo, un’attività che puoi completare in 30 minuti potrebbe richiedere a un dipendente un’ora intera la prima volta che la completa.

Ecco, questo potrebbe portarti ad astenerti dal delegare determinati compiti sapendo che tu puoi portarli a termine più velocemente.

In realtà non funziona così.

Sii paziente con i tuoi dipendenti.

Ripensa alla prima volta che tu hai completato un compito specifico all’inizio della tua carriera.

Probabilmente non eri efficiente come lo sei ora, giusto? Le tue capacità sono migliorate solo con il tempo e l’esperienza, oltre che per la fiducia che qualcuno, in passato, ha riposto in te.

Man mano che continui a delegare i tuoi dipendenti acquisiscono maggiore familiarità con le attività che devono essere completate: noterai così che il lavoro verrà svolto più velocemente nel tempo.

Assicurati di fornire e ricevere sempre dei feedback corretti

Oltre a monitorare i progressi, dovresti anche fornire dei feedback ai tuoi dipendenti dopo che le attività che hai delegato sono state completate.

E se un’attività non è stata completata come avevi prescritto?

In questo caso non aver paura di offrire critiche costruttive.

I tuoi dipendenti possono prendere spunto da questo feedback per apportare modifiche la prossima volta che viene assegnata loro un’attività simile e agire meglio.

D’altra parte, ricordati di fornire un feedback positivo e mostra il tuo apprezzamento quando un’attività è stata eseguita bene.

Per assicurarti di delegare in modo efficace, ti consigliamo anche di chiedere al tuo team qualsiasi parere e opinione che possa darti.

Chiedi ai tuoi dipendenti se hai fornito istruzioni chiare e decidi se c’è qualcosa che puoi fare per delegare meglio in futuro.

Attribuisci il merito a chi è dovuto: elogia i tuoi dipendenti!

Dopo aver delegato i compiti e averli portati a termine, attribuisci il merito a coloro che hanno realizzato il lavoro.

Riconoscere che il successo è dovuto al tuo team non è solo giusto, ma ha anche l’ulteriore vantaggio di rendere più coinvolti coloro che ti circondano.

Insomma: più ringrazi e attribuisci credito a coloro a cui hai delegato il lavoro, più è probabile che vorranno aiutarti in altri progetti in futuro.

Anche per oggi è tutto.

Per l’ultimo appuntamento del mese, la prossima settimana ci concentreremo sul come scegliere le persone migliori a cui delegare una mansione o un progetto.

Scroll to Top