"Aumenta la produttività dei tuoi dipendenti"

Per avere un'azienda sempre al TOP! - Parte 1

Venerdì 10 giugno 2022

È giugno, fa caldo, e la produttività dei tuoi dipendenti scende sempre di più… no, ovviamente non dipende certo dalle alte temperature questo calo di risultati (o forse in parte, ma ha a che fare con la stanchezza, e vedremo come affrontare anche questo problema).

Sta di fatto che un dipendente improduttivo può farti perdere molto in termini di guadagno e di reputazione del brand.

Come fare allora per portare ai massimi l’efficienza di chi lavora per te?

Lo scopriremo in queste quattro settimane, con gli articoli del blog per questo mese.

Cosa intendiamo per “produttività” dei dipendenti

Comincia con il porti queste domande: sei un datore di lavoro che perde opportunità d’oro a causa della scarsa produttività dei dipendenti?

I tuoi dipendenti non consegnano il lavoro secondo le tue esigenze e sei preoccupato?

Allora hai un problema: problema che tra l’altro costa alle aziende italiane ogni anno una perdita di milioni di euro, i quali potrebbero essere invece impiegati per produrre ancora di più!

Ma cosa intendiamo quando parliamo di produttività dei dipendenti?

Per dirla semplicemente, la produttività dei dipendenti è la produzione oraria per lavoratore.

I datori di lavoro identificano la necessità di impiegare più o meno lavoratori in qualsiasi progetto in base a questa metrica.

La produttività viene allora misurata attraverso i ricavi generati.

Se la produttività aumenta, seguono le entrate e viceversa, con conseguente profitto o perdita.

Ma questo molto probabilmente già lo sai.

E sai anche che non tutti i dipendenti sono produttivi.

Quello che forse non sai, invece, è che la loro produttività dipende dal loro interesse, motivazione e soddisfazione lavorativa.

Cosa comporta in pratica un dipendente produttivo all'azienda

Tu che ci segui da tempo sai che ci piace parlare chiaro, e fare esempi pratici.

Ecco perciò che per “dipendente produttivo” qui ci riferiamo a chi completa il proprio lavoro al momento o prima dell’orario previsto.

Pertanto, il tempo rimanente può essere assegnato ad un altro compito.

Se i tuoi dipendenti sono produttivi, fai caso a come la loro qualità del lavoro e il tempo impiegato per svolgere una singola attività migliorano notevolmente.

Se disponi di una forza lavoro produttiva che si dedica al proprio lavoro, questo alleggerirà il percorso dell’organizzazione per raggiungere il tuo obiettivo finale come imprenditore.

Se i tuoi dipendenti non sono produttivi fatti furbo e adopera delle strategie

Capita però di non essere spesso fortunati, e che i dipendenti, nel migliore dei casi, si limitino a fare quello che devono, senza quel guizzo in più.

Nel peggiore restano molto indietro, ritardando consegne, bilanci, scadenze e ricavi.

Ovviamente come imprenditore non puoi assistere inerte a tutto questo.

Ti serve un piano d’azione.

Adopera delle strategie efficaci, e vedrai che la produttività dei tuoi dipendenti aumenterà considerevolmente.

Le vedremo insieme.

Prima però ricorda questo: la chiave per aumentare la produttività dei dipendenti nasce da una buona comunicazione.

La soluzione? Comunicare in maniera efficace!

Comunicazione significa parlare a due vie. Quindi devi parlare oltre che ascoltare, non solo dettare.

Ciò si tradurrà in un elevato coinvolgimento dei dipendenti.

Comunicando puoi sradicare idee sbagliate e incomprensioni e definire chiaramente le tue esigenze.

Quando comunichi capisci i dipendenti. Li osservi e sai se sono motivati o meno.

Allo stesso modo, i dipendenti sono tranquilli sapendo che se devono affrontare un problema possono chiarirlo ponendo domande.

Ciò supera le barriere, e chi lavora per te e la tua azienda, anziché dedicare più tempo alla comprensione del lavoro da solo, può concentrarsi sul suo ruolo principale.

Anche perché pare che i lavoratori trascorrano in media il 20% della loro settimana lavorativa raccogliendo informazioni o rintracciando qualcuno che potrebbe aiutarli in compiti specifici.

Essere maggiormente comunicativo dunque per te imprenditore diventa fondamentale.

La prossima settimana cominceremo a vedere quali sono le strategie per aumentare la produttività dei tuoi dipendenti, insistendo anche su una buona comunicazione.

Torna su