"Perché il vecchio stile “padrone-subordinato” non sarà efficace nel 2024"

Venerdì 25 agosto 2023

Sei un titolare d’azienda che condivide le ore di lavoro fianco a fianco con i propri dipendenti o ti rintani nel tuo ufficio per uscirne solo la sera?

E che dire della pausa caffè: stacchi quei 15 minuti, mattina e pomeriggio, per concederti l’energizzante bevanda e quattro chiacchiere con il tuo team o preferisci andartene solo soletto al bar all’angolo senza vedere nessuno?

Al mattino, poi, fai il tuo ingresso in azienda con un sorriso e un bel “Buongiorno” per tutti oppure entri dalla porta torvo, squadrando tutti dall’altro al basso per vedere che non battano la fiacca e accenni ad un secco “‘ngiorno” solo se qualcuno, timidamente, osa augurarti una buona giornata?

Ecco, se il tuo stile è simile al primo, buon per te, hai impostato un sistema di lavoro che può essere definito “paritario” o “di collaborazione” con i tuoi dipendenti 😃

Se, invece, lo stile assomiglia di più al secondo tipo, cioè quello “padrone-subordinato”… allora siediti, perché abbiamo qualche novità per te 🤨

Il mondo intorno a te sta cambiando a una velocità folle, non credi?

E la mentalità manageriale del “paron veneto” è quella che andava di moda il secolo scorso: non è più attuale!

Dunque, nel 2023, chi è veramente il padrone in un’azienda?

Rivelazione delle rivelazioni: oggi non esiste più “il padrone” 😲

No, non stiamo dicendo che nella tua azienda tu non hai potere o autorità, tutt’altro: ciò che intendiamo dire è che ormai, nel 2023, il tuo ruolo dovrebbe trasformarsi: da capo a leader, da padrone a businessman.

E sai, in questo grande cambiamento, chi diventerà il tuo partner più prezioso?

Sì, hai indovinato: proprio il tuo dipendente 👊

I tempi in cui il dipendente tremava alla sola idea di entrare nell’ufficio del dirigente sono finiti.

Oggi, la chiave per un’azienda di successo è instaurare una relazione di lavoro paritario tra la dirigenza e l’operatività: tu sei il titolare, il datore di lavoro, come sempre, ma chi lavora per te è un tuo COLLABORATORE.

Suona molto meglio così la storia, non credi?

Ma perché al giorno d’oggi non si può più ragionare in un’ottica padrone-subordinato? Cos’è cambiato da una volta?

La risposta la trovi semplicemente guardando attorno.

I lavoratori di un tempo si accontentavano di un posto di lavoro e di portare a casa la pagnotta, non gli importava quanto fossero dure le mansioni o se il lavoro gli piacesse o meno: il loro obiettivo era sopravvivere.

Ma la generazione di oggi non si accontenta più solo di questo: la possibilità di sopravvivenza è data per acquisita, in un Paese civilizzato come il nostro, dunque i bisogni e le aspettative sono più elevati rispetto a qualche decennio fa 📈

Lo stipendio non basta: la maggior parte dei dipendenti, oggi, vuole fare la differenza, vuole sentirsi parte di qualcosa di grande, vuole esprimere la propria opinione e vederla presa in considerazione.

E se un Imprenditore è abbastanza intelligente da capirlo e da offrirgli una posizione di questo tipo, garantirà alla sua impresa una squadra invincibile.

Pensa a tutti i vantaggi di avere al tuo fianco gente motivata, felice, appagata, considerata…

⚙️ Innovazione continua ⚙️

Quando persone di valore si sentono ascoltate, portano idee fresche e soluzioni innovative all’impresa che valorizza le loro qualità.

💪 Produttività in aumento 💪

Una squadra felice e coinvolta lavora meglio e produce di più rispetto ad un gruppo di mercenari che lavorano esclusivamente per lo stipendio a fine mese e basta: è scientifico!

❤️ Lealtà indiscutibile ❤️

Se dimostri rispetto, ottieni lealtà: le persone trattate da “subordinati” se ne vanno alla prima offerta migliore… i “collaboratori” restano addirittura per sempre.

*   *   *

E questi sono solo 3 dei molteplici vantaggi di questo cambio di mentalità da padrone a leader!

Ma come si fa ad avviare un cambiamento, per alcuni, così radicale?

In realtà è molto facile, basta cominciare con queste 4 semplici azioni, tanto per cominciare:

  1. ascolta attivamente, interessandoti all’opinione e alle idee delle persone che lavorano per te
  2. per i vari progetti, fai sessioni di brainstorming, cioè riunioni di tutto il team al completo in cui avvengano scambi costruttivi finalizzati alla crescita
  1. smetti di pensare di sapere tutto, scendi dal piedistallo e ascolta cos’hanno da dire i tuoi dipendenti… ti accorgerai che c’è sempre qualcosa da imparare anche dagli ultimi arrivati
  2. tratta ogni dipendente come vorresti essere trattato tu da un tuo ipotetico superiore (non per fare della filosofia, ma perché è un comportamento corretto, che ti porta a conseguenze super positive)

 

*   *   *

 

Ecco dunque, il patto: o adatti il tuo modo di esercitare la leadership o rischi di restare indietro!

Non si tratta solo di essere “moderno”, si tratta di essere efficace, di riuscire a guidare al meglio una squadra verso il successo 😉

P.S.

A settembre daremo il via alla formazione per i titolari d’azienda sul tema ricerca, selezione e fidelizzazione del personale dipendente ! 😃

😎 Stay tuned, dunque, a breve sveleremo la data d’inizio! 😎

PP.SS.

Continua a seguirci anche  su LinkedIn e sui nostri canali YouTube e Telegram per ulteriori informazioni